X
Cosa stai cercando ?
Risk Management

Risk Management

Sistema dei controlli interni e di gestione dei rischi


Il Gruppo doValue è dotato di un sistema dei controlli interni e di gestione dei rischi volto a presidiare costantemente i principali rischi connessi alle proprie attività, per poter garantire una sana e prudente gestione d’impresa coerente con gli obiettivi prefissati di performance e di salvaguardia del patrimonio aziendale.
Gli obiettivi sono perseguiti attraverso l’adozione di un insieme di strumenti, strutture organizzative, norme e regole aziendali a supporto dei processi di identificazione, misurazione, gestione e monitoraggio dei rischi aziendali. Il modello organizzativo dei controlli interni strutturato dal Gruppo garantisce l’integrazione e il coordinamento tra gli attori coinvolti, nel rispetto dei principi di integrazione, proporzionalità ed economicità.
In particolare, la Funzione U.O. Operational Risk Management della Capogruppo ha il compito di guidare la gestione dei rischi rilevanti a cui sono esposte le attività aziendali, in particolare i rischi operativi, definendo delle linee guida, identificando e monitorando i suddetti rischi attraverso procedure e strumenti idonei, garantendo inoltre l’opportuna Informativa agli Organi Aziendali.
 



Principali rischi legati ai temi non finanziari
Nel documento allegato, per ciascun tema emerso come materiale per il Gruppo doValue e i suoi Stakeholder, sono riportati i rischi associati, i relativi presidi e le modalità di gestione.

Oltre ai rischi associati ai temi materiali, il Gruppo ha identificato il rischio di reputazione che soggiace alle attività di business e che risulta associato a rischi trasversali e derivanti da altre tipologie di rischio sopra trattate. Il rischio reputazionale è definito come rischio “derivato” da altre tipologie di rischio o “di secondo livello”, in quanto conseguente ad un evento principalmente riconducibile ai rischi operativi, inclusi quelli informatici e di compliance. In particolare, esso può essere associato alla flessione degli utili o del capitale, derivante da una percezione negativa dell’immagine dell’Intermediario da parte di clienti, controparti, azionisti, investitori o Autorità di Vigilanza, trasversale a tutti i temi rilevanti e a tutte le entità del Gruppo.
 
Infine, l’attività svolta dalla funzione Operational Risk Management è volta a mitigare anche il rischio reputazionale, nei casi in cui quest’ultimo sia “derivato” dal rischio operativo, in considerazione della stretta interconnessione dei due rischi e dell’opportunità di avere una gestione unitaria delle azioni da intraprendere al fine della gestione/mitigazione.